Aiuta OMeRO ad inondare Catania!!

WWD 2011O.Me.R.O è impegnato da qualche mese nello studio dell’uso geopolitico delle risorse idriche nella regione Mediterranea.

I nostri studi ci stanno portando molto lontano, sia nell’indagare le questioni ambientali legate all’acqua, sia nell’analizzare gli impatti di politica internazionale nel dialogo regionale fra Stati, nella cooperazione per la gestione delle acqua transfrontaliere ed altro…

Continua a leggere

CASD – 3rd International Conference on the Mediterranean Region

L’Associazione Culturale O.Me.R.O. parteciperà ai lavori della 3^ Conferenza Internazionale sul Mediterraneo, organizzata dal Centro Alti Studi per la Difesa, che si terrà nei giorni 19-20 Novembre 2009 presso la sede istituzionale di Palazzo Salviati in Roma.


La Turchia dirige la diplomazia mediorientale sulle note del Nabucco

south stream and nabucco_gas_map

Non sappiamo quanto tempo ancora ci vorrà perché si firmi la risoluzione del contenzioso diplomatico tra Turchia e Armenia circa la definizione (genocidio? repressione?) della strage armena 1915 operata dall’Impero Ottomano. Senza di essa, la Turchia lo sa bene, non ci sarà posto in Europa per lei. Ultimamente però non sembra curarsene molto. Dopo lo schiaffo ricevuto da Francia e Germania, l’opinione pubblica si è disaffezionata al Vecchio Continente e ha cercato di costruire una sua identità internazionale potenziando il suo ruolo di pedina fondamentale nel gioco diplomatico mediorientale. Riuscendoci con discreta efficacia.

Continua a leggere

Il “nucleare civile” – Intervista al professor Cortellessa

centrale_nucleare_civile

Il nucleare civile, sperando che si fermi al «civile», è una delle priorità del governo delle destre. Si è detto e scritto tanto, si è avuta troppo spesso la sensazione che le cose dette ed auspicate rispondessero a progetti di parte politica o a interessi di holding industriali. Si è anche avuta la percezione che talune negative reazioni fossero motivate dal timore della presenza di forti interessi commerciali, piuttosto che da una convinta e scientifica opposizione.

Continua a leggere

Energia: Gazprom ed Eni sul petrolio libico

di Mario Caiazzo – Energia, l’Eni punta la Libia. La società italiana siederà al tavolo delle trattative insieme a Gazprom e all’ente libico per l’energia National oil corporation (Noc) per discutere di progetti congiunti. La notizia è stata resa nota dai vertici della compagnia russa. Il colosso del metano ha annunciato il raggiungimento di un’intesa nel corso del pomeriggio del 31 ottobre a Mosca. Il patto è stato siglato nel corso dei colloqui svoltisi al Cremlino fra il numero uno di Gazprom Aleksei Miller e il capo di Noc Shukri Mohammed Ganiem, che ha accompagnato il colonnello Muammar Gheddafi nella sua visita ufficiale in Russia.

Continua a leggere

Nucleare civile, energia ed ambiente – La Francia alla guida del nuovo corso

di Enrico La Rosa

Dal 1° luglio l’Unione europea è entrata nel semestre a guida francese. Il presidente Nicolas Sarkozy va ripetendo da mesi le priorità con le quali vorrebbe marcare il semestre: la sfida climatica ed ambientale, il “Patto per l’immigrazione” e la politica di sicurezza e di difesa. Verificheremo nei prossimi mesi lo stato d’attuazione di tali propositi. Ci premi qui ed ora affrontare un ulteriore aspetto della politica d’Oltralpe: le strategie allo studio per il prolungamento delle capacità nel campo del nucleare civile. Continua a leggere

The Coming Natural Gas Cartel

Foreign Policy

By Michael J. Economides (editor in chief of Energy Tribune).

Oil is not America’s only energy addiction. With domestic gas production in decline, the United States and many of its allies will grow more dependent on imports to generate electricity and heat homes. Gas suppliers will band together in response to the growing global demand, just as oil producers did decades ago. Few people talk about the looming U.S. dependency on imported natural gas, but it could be painful.

In a recent poll, Americans ranked “energy dependence” as their second greatest concern, Continua a leggere