Indipendenze variabili: anche la Crimea sogna la secessione

La crisi finanziaria sta offrendo alla Federazione Russa l’opportunità di estendere la sua influenza su un altro lembo europeo, dopo la paventata estensione delle acque territoriali artiche attraverso spedizioni scientifiche condotte sulla piattaforma del polo nord, ora la democratica Islanda dell’ultima ora potrebbe entrare nell’orbita economica-fiduciaria russa, un altro tassello che si potrebbe aggiungere in maniera completamente diversa alla creazione di quella sfera di influenza che ha posto le due repubbliche di Ossezia del sud e Abkhazia sotto l’ombrello russo.

Continua a leggere

Annunci